Il Golfo del Morbihan: un mondo marino

La nostra casa, idealmente situata all’ingresso del Golfo del Morbihan, vi permette di scoprire il “piccolo mare” (Mor bihan in bretone) prendendo una navetta dal porto di Baden a pochi minuti di distanza.

Il Golfo del Morbihan: un piccolo mare interno classificato come Parco Naturale Regionale

Il Golfo del Morbihan è un ambiente marino unico di circa 100 km², con più di cinquanta isole da scoprire lungo la costa.

Tra le più famose, Île-aux-Moines, Île d’Arz e Île de Berder vi aspettano per farvi scoprire le loro molteplici sfaccettature.
Isole ricche di tesori nascosti, come Gavrinis e il suo maestoso cairn, o Er Lannic e i suoi resti megalitici che si rivelano seguendo il respiro delle maree.

Allontanandovi dalla corrente tumultuosa del Jument, potrete risalire il tranquillo fiume Auray, fermandovi al villaggio di Le Bono, famoso per il suo Forban e il suo ponte sospeso.

Potrete quindi attraccare nell’affascinante porticciolo di Saint-Goustan, scoprire le sue gallerie d’arte e passeggiare per le vie storiche di Auray.

Scoprire la costa e le isole del Morbihan

Più al largo, di fronte al Golfo del Morbihan, Port-Navalo e Méaban, Belle-Île-en-Mer e le isole di Houat e Hoëdic vi aspettano.
A meno di un’ora di navigazione, queste tre isole molto diverse tra loro offrono la possibilità di belle gite di un giorno.

Belle-Île-en-Mer, di gran lunga la più grande, vi offrirà i paesaggi sontuosi della sua costa selvaggia e della Pointe des Poulains, il fascino dei suoi porti di Sauzon e del Palais. L’isola di Houat vi sedurrà con la sua tranquillità e la sua superba spiaggia color smeraldo e la più piccola isola di Hoëdic, con la sua brughiera selvaggia e il suo piccolo villaggio con le casette allineate a file di tre o quattro e rivolte a sud.

Da La Villa du Guern, è possibile esplorare altri siti eccezionali nelle vicinanze del Morbihan.

La penisola di Quiberon, rinomata località balneare, offre una grande varietà di paesaggi su 14 chilometri: ad ovest la sua superba costa selvaggia, dove si può passeggiare lungo la brughiera, a sud la Pointe du Conguel, il cui percorso vi condurrà a splendide vedute sul faro di La Teignouse e, ad est, le sue belle spiagge di sabbia fine.

Carnac, altra località balneare molto vivace in estate, offre una lunga spiaggia di sabbia fine che si affaccia sulla magnifica baia di Quiberon. Infine, può capitare di ammirare le Formula 1 dei mari: barche a vela di grandi dimensioni che si allenano per le regate oceaniche, a La Trinité-sur-Mer, un importante centro velico Francese.

Da La Villa du Guern, si può anche scoprire la Ria d’Etel: visitare l’isola di Saint-Cado e la sua affascinante cappella del XII secolo, passeggiare lungo la brughiera fino alla barra di Etel, questo banco di sabbia in perpetuo movimento alla foce del Ria, o attraversare i suoi sentieri costieri, come il sentiero Cadoudal a Locoal-Mendon.

Infine, si può anche salire a bordo di una barca per la isola di Groix, con la sua eccezionale e insolita spiaggia convessa di Les Grands Sables.